Concept Store per parrucchieri, rendi il tuo salone di acconciature unico

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Concept store per parrucchieri
Indice

Mentre lo shopping online continua a crescere e le vendite per le strade diventano un caos, con il 51% delle consumatrici che preferiscono fare acquisti online, secondo Ecommerce News, gli acconciatori come te sono alla ricerca di nuovi modi per connettersi con i clienti offline. Uno di questi è il concept store per parrucchieri, che sta trasformando l’esperienza fisica del retail nell’era digitale.

Avrai, infatti, capito che devi inventarti nuove strategie di marketing per attirare le consumatrici nel tuo salone di hairdresser.

Più tempo queste persone passano all’interno del tuo negozio e più è facile che si affezionino a te, al tuo team e che tornino a richiedere i tuoi prodotti e i tuoi servizi.

Per fare tutto questo, però, è imprescindibile la qualità tecnica nei servizi, un menù chiaro e preciso che illustri le tue eccellenze e una consulenza perfetta.

Tuttavia, devi anche presentare un ambiente che possa ammaliare l’immaginazione delle clienti.

Quindi, ti farà piacere sapere che ho pensato di scrivere per te un articolo su come mettere in piedi un concept store per parrucchieri.

Concept Store per parrucchieri
Cos’è il concept store?

Il concept store per parrucchieri si contraddistingue per la varietà dei prodotti presenti, che non si limitano solo a quelli di acconciature ma che comprendono anche altri settori merceologici.

Inoltre, i locali sono connotati da un’unicità del design e dell’arredamento che consentono alle clienti di vivere una giornata memorabile.

Tieni presente che il primo concept store è stato ideato a New York nel 1986 da Ralph Lauren.

L’obiettivo di fondo era quello di creare una struttura lussuosa che potesse rimandare al fantasmagorico set cinematografico hollywoodiano.

In altri termini, quella che ti sto illustrando, è una strategia di marketing volta a portare ad entusiasmare la cliente mediante quel processo già ampiamente descritto da Guy Debord ne La società dello spettacolo.

Considera che molti concept store per parrucchieri offrono caffè, pasticcini, salatini, vini pregiati e showroom che aumentano l’attrattiva e l’interazione delle consumatrici.

Queste cercano un’esperienza di lifestyle e multisensoriale attraverso la combinazione di elementi della cultura del brand coerenti con i valori del cliente.

Un concept store è per definizione un luogo di innovazione, dove le idee d’avanguardia possono essere implementate per farti incrementare i profitti.

L’offerta di un concept store è un allegro mix di diverse varietà, caratterizzate da prodotti e servizi che si combinano a formare un tema generale.

Ogni selezione è curata con dovizia di particolari e la gamma dei concept store crea un’offerta unica per il marchio.

Format del concept store per parrucchieri

Nel concept store per parrucchieri il format adotta un approccio alla bellezza, con un focus sui brand affermati ed emergenti.

Ogni collezione è personalizzata per un target specifico e vende di tutto, dai prodotti per parrucchieri a quelli di bellezza, fino a quelli per la cura del corpo.

Ma non solo.

Esistono anche diversi concept store che propongono anche brand di abbigliamento.

Concept Store per parrucchieri
Concept store e flagship store

Il concept store per parrucchieri non va confuso con il flagship store.

Trasformando il flagship store in un proprio negozio, essi combinano estetica ed elementi interattivi per creare un’esperienza di shopping multisensoriale.

I concept store sono una sorta di ROI che molti acconciatori usano per testare le acque prima di lanciare un’idea di successo.

Allo stesso tempo, i flagship store sono anche un laboratorio per testare nuovi layout del negozio, idee di marketing e nuove tecnologie.

La storia è ambientata a Manhattan e prende la posizione di una rivista, cambia la galleria, vende cose nel negozio, scatta foto e fotografa cose al di fuori della rivista.

Concept store Dyson

I puristi, per esempio, sosterranno che il concept store Dyson lanciato a Londra non può rivendicare tale titolo.

Poiché il termine è usato in modo inflazionistico, è giunto il momento di prestare maggiore attenzione al concetto di transazioni concettuali e a come riconoscerle quando si è di fronte a loro.

Il negozio, che mette in mostra il portafoglio tecnologico del marchio e permette ai clienti di vedere cosa succede nel laboratorio tecnologico di Dyson, incoraggia i visitatori a provare i prodotti prima dell’acquisto, ed è certamente commercializzato come concept store.

Tuttavia, taluni critici sosterranno che questo non è corretto, in quanto i prodotti offerti appartengono alla propria gamma e non sono orientati a un particolare locale o stile di vita.

Per quanto mi riguarda, penso che è giunto il momento di cambiare la definizione tradizionale di ciò che costituisce un “concept store”.

Esempi di concept store

Vediamo alcuni esempi di concept store presenti in altri settori.

Per descrivere un il concept store, Bodie Fou cura prodotti senza tempo per ogni parte della casa.

Questa affermazione si traduce in un negozio ridisegnato con una collezione curata di mobili, accessori e complementi d’arredo.

La tavolozza di colori per lo più neutri e neri conferisce al negozio un’atmosfera chic senza sforzo, così chi acquista può fare lo stesso per la propria casa.

La stessa semplice e desiderabile moda è presentata sulle pareti del negozio nei colori bianco, blu, rosso, giallo e nero.

Il Goodhood Store è pensato per servire tutti e offre una selezione curata di abbigliamento, accessori e accessori per uomo, donna e bambino, oltre a una vasta gamma di accessori.

Conclusioni

In questo articolo ti ho parlato del concept store per parrucchieri, illustrandoti le caratteristiche principali di questa tipologia di attività commerciale.

Si tratta di una strategia di guerrilla marketing volta a ridurre le spese pubblicitarie e ad aumentare la tua brand awareness.

In questo modo, saranno le tue stesse clienti, impressionate dall’esperienza memorabile vissuta all’interno del tuo negozio, a parlarne alle loro amiche.

E pertanto ti troverai con maggiori consumatrici in target e disposte ad acquistare i tuoi prodotti e i tuoi servizi.

Che te ne pare?

Se hai dei dubbi, delle domande o delle considerazioni che vuoi condividere con me, non esitare a scrivermi.

Sarò felice di risponderti.

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui social!
Francesco La Manno

Francesco La Manno

Hairdressing Coach | Consulenza, formazione e servizi digitali per parrucchieri.

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli articoli articoli

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER NEWSLETTER NEWSLETTER

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per ricevere una consulenza gratuita